Torna alle news

Come leggere una prescrizione: una guida passo dopo passo

Notizia pubblicata il 12/11/2018

Un’accurata visita oculistica termina con una prescrizione in cui sono indicati i difetti visivi emersi dalla visita e il tipo di correzione necessaria per permetterci di acquistare degli occhiali da vista perfetti per noi.


Questa ricetta contiene termini tecnici che una volta compresi non sono poi così difficili da leggere. In questo articolo proveremo ad imparare insieme a leggere una ricetta oculistica.


Innanzitutto abbiamo bisogno di una nozione base: generalmente il foglio è diviso in due parti, una per ciascun occhio. Ogni parte contiene una tabella e un semicerchio, vediamo insieme cosa rappresentano e come leggerli.


Come leggere la tabella


La tabella è formata da righe che si differenziano per distanza (da lontano = L; da vicino = V) o per permanenza.


Ogni riga comprende delle caselle che portano il nome di SF (sfera), CIL (cilindro, che si riferisce alla curvatura irregolare della cornea) e asse.


Se sulla riga L (lontano), in corrispondenza della casella SF si trova un numero preceduto dal segno “meno”, significa che l’occhio è miope. Se invece, la cifra è preceduta dal segno “più” si tratta di ipermetropia. Lo 0 corrisponde all’assenza di difetti.


Se sulla riga L, invece, nella casella CIL compare un numero il paziente è astigmatico: se i segni sono entrambi negativi si tratta di astigmatismo miopico; se sono entrambi positivi di astigmatismo ipermetrico; se risultano opposti, un astigmatismo misto.


La casella “asse” è occupata da una cifra che va da 0 a 180. Si tratta dei gradi di orientamento che deve avere la lente per essere pienamente correttiva.


Come interpretare i semicerchi


Per permettere all’ottico di avere una visione il più accurata possibile delle lenti di cui il paziente necessita, vengono rappresentati anche graficamente i gradi necessari.


Nella parte finale della prescrizione si trova la distanza interpupillare, che si misura in mm. Questo valore è fondamentale perché serve per centrare alla perfezione le lenti in modo da far coincidere il foro della lente con il foro d’entrata dei raggi luminosi, ovvero con la pupilla.


Come effettuare una visita da Lama Optical


Presso tutti gli store Lama Optical è possibile effettuare un esame computerizzato della vista (OCT) interamente gratuito che non necessita di prenotazione.


Per una visita più approfondita è possibile prendere un appuntamento con gli oculisti di fiducia presenti all’interno degli store, al costo di 30€.